Commenta per primo

Questa sera per la prima volta, sotto il cielo stellato di Fuorigrotta, entra sontuosamente al San Paolo la Champions, torneo mostruoso rispetto alla più esile e rapida Coppa dei campioni che vide in campo due volte, velocemente, il Napoli di Maradona. Vent'anni fa! Serata di sogno ed emozioni vibranti per la musica imponente di Haendel, l'inno per le incoronazioni dei re britannici rapito dall'Uefa per incoronare le più belle regine calcistiche d'Europa. Batte a mille il cuore del popolo azzurro per l'occasione esaltante, far parte del gotha continentale del pallone, del salotto buono dei grandi club, del circuito magico che dà lustro e soldi. È un’emozione da godere dal vivo quando, esauritosi l'eco dell'inno di Haendel, l'ovale del San Paolo sarà una bocca spalancata alla meraviglia e un cesto di cuori in tumulto.

(Il Roma)