Calciomercato.com

Napoli, le pagelle di CM: Kvara sbatte su Sommer, Osimhen niente da fare

Napoli, le pagelle di CM: Kvara sbatte su Sommer, Osimhen niente da fare

  • Giovanni Annunziata, inviato
  • 12
Napoli-Inter 0-3


Napoli:

Meret 5,5: bravo al 39' quando va a murare su Lautaro. Il gol di Calhanoglu è una rasoiata che si infila all'angolino e su Barella non può far granché. Differente il 3-0 di Thuram: interviene a vuoto sul cross basso di Cuadrado.

Di Lorenzo 6: spinge meno rispetto al solito, di fronte c'è una squadra che fa del gioco sugli esterni il suo punto di forza. Lì dietro tiene abbastanza bene.

Rrahmani 5: il secondo gol dell'Inter nasce da una sua apertura rischiosa. Mette in difficoltà Politano che perde palla e i nerazzurri vanno in porta.

Ostigard 5: lo fa qualche anticipo da difensore ruvido e deciso qual è, ma sbaglia sui gol. Prima c'è Barella che lo manda a vuoto, poi si perde Thuram.

Natan 5,5: si adatta da terzino terzino. In quel ruolo ci aveva già giocato in Brasile, chiaramente non con la propensione alla spinta e anche questa sera resta più bloccato per tenere Dumfries. In impostazione dà buone risposte, ma l'Inter riesce a sfondare sul uso lato. (42' s.t. Zerbin s.v.).

Anguissa 5,5: inizia abbastanza bene, con precisione e fisicità in mezzo al campo. Con il passare dei minuti cala tanto.

Lobotka 5,5: manca il suo palleggio questa sera e commette qualche errore di imprecisione. Avrebbe dovuto fare qualcosa in più anche da filtro davanti la difesa (29' s.t. Zielinski 5,5: resta fuori dal 1' portandosi dietro le fatiche della Champions. Nessun apporto alla squadra con il suo ingresso). 

Elmas 6: immediata la prima occasione del Napoli con la sua conclusione dalla distanza. Sommer gli nega un gol bellissimo. Continua bene dimostrando di essere uno dei più in palla giocando da mezzala (29' s.t. Lindstrom 5,5: combina poco e niente, si accende al 90' quando tenta un'azione personale. Male sul terzo gol dell'Inter, si ferma e non continua la pressione su Barella).

Politano 6: è diventato un punto di forza su quella fascia, costringe Dimarco a spingere meno del possibile. Vicino al gran gol nel primo tempo quando il suo mancino da fuori si infrange contro la traversa. Alla fine, però, è tutto inutile (23' s.t. Raspadori 5,5: non incide ma ci prova con un destro da fuori all'89'. Conclusione forte ma centrale).

Osimhen 5,5: pochi palloni giocati, la difesa dell'Inter lo tiene a bada e non riesce ad essere determinante come sa. Sa rendersi insidioso nei duelli aerei, come quando al 69' sfiora il gol su un bel cross di Natan.

Kvaratskhelia 6: gli manca il guizzo finale in alcune situazioni. Ci riesce all'ora di gioco quando fa una delle sue solite sterzate e calcia bene con il mancino ma Sommer gli dice di no.


Mazzarri 5: nel primo tempo si vede anche un buon Napoli, che gioca, crea e non concede tanto. Il gol subito a pochi minuti dalla fine cambia tutto, soprattutto l'aspetto mentale dei suoi. Da rivedere la ripresa, è stato fatto poco e la fase difensiva continua a funzionare male.

Altre notizie