Commenta per primo

Quando si suol dire 'mettere le mani avanti'. La sensazione arriva direttamente dalle dichiarazioni di Massimo Briaschi, l'agente di Christian Maggio, che ha rilasciato alcune dichiarazioni facilmente interpretrabili, nel corso di 'Si gonfia la rete' su Radio Crc. 'Ho parlato con il Napoli e abbiamo deciso di fissare un incontro entro la fine del mese di marzo, per discutere di quello che sarà il futuro di Maggio'. Parlare del futuro? Ma se Maggio ha il contratto per altre due stagioni, di quale futuro bisogna discutere? Non ci vuole molto a capirlo, ma è chiaro che Briaschi voglia discutere quanto prima l'adeguamento del contratto per il suo assistito. 'Nel suo ruolo - aggiunge il manager - in Italia non penso ci siano altri giocatori che abbiano le sue caratteristiche. Ecco perché diventa appetibile da tanti club. Ma il Napoli, al momento, non credo abbia intenzione di privarsi di Maggio'.

La domanda che ci si pone è: quale società è venuta a bussare alla porta di Maggio? Qualcuna certamente, perché in genere gli adeguamenti di ingaggio vengono reclamati nel momento in cui si prospetta l'ipotesi di un'offerta superiore a quella attuale. Ma il club azzurro, ormai, si fa forte di un principio: nessuno deve restare in maglia azzurra malvolentieri. Ma chi vuol andar via, deve portare con sé una società in grado di comprare il cartellino al reale valore di mercato. E oggi Maggio non costa meno di 10 milioni di euro.