5
Dopo la sconfitta con il Chievo, ai microfoni di Mediaset Premium parla Walter Mazzarri, tecnico del Napoli: "Addio allo scudetto? Ci siamo sempre concentrati su noi stessi, ci brucia aver perso. In estate abbiamo parlato di un certo tipo di obiettivi, non abbiamo mai cambiato strategia; è un momento che non ci va nulla bene, siamo ancora secondi e stiamo crescendo rispetto alle ultime stagioni. Brucia però aver perso col Chievo. Non cerco alibi, anche se la difesa è cambiata molto rispetto alla gara con la Juve. Quando veniamo al Bentegodi il risultato sembra scritto, è un momento poco fortunato ma dobbiamo reagire già dal prossimo week-end". 
 
Sul suo futuro: "Ho già detto tutto, non vedo cosa ci sia di strano ad essere in scadenza. Questa è la negatività che porta qualche persona, si prova a destabilizzare l'ambiente ma assicuro che c'è unità d'intenti con la squadra e il presidente. Incontrerò la società a fine anno, non vedo perché bisogna sempre parlare del mio futuro". 
 
Sul rigore fallito da Cavani:"Era scritto, Puggioni ha fatto un intervento da grande portiere. È un momento negativo, ci serve solo un gol o una vittoria per ripartire". 
 
Su De Sanctis: "Ci sta che possa attraversare un momento negativo. È tra migliori portieri italiani e va lasciato tranquillo; è un ragazzo positivo, va difeso e tutelato".