Commenta per primo


Il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, alla vigilia della sfida di campionato contro il Palermo si è presentato in conferenza stampa

"Vargas? E' arrivato ieri e oggi farà il suo primo allenamento. E' ancora presto per poter esprimere un giudizio su di lui. Voglio inserirlo nel nostro gruppo con calma, senza mettergli addosso alcuna pressione. Deve ancora cominciare a farsi l'idea di quello che facciamo in campo. Domani lo porto a Palermo per cercare di accelerare il suo processo di inserimento. Vargas è giovane e il calcio in Cile è diverso da quello italiano. La società ha pensato a lui in ottica futura visto che in quel reparto siamo molto coperti. Lo abbiamo preso a gennaio proprio per farlo ambientare serenamente. Quando lui sarà pronto a dare qualcosa alla squadra ed sarà apprezzato dal pubblico e dalla critica, allora lo utilizzeremo. Non vogliamo bruciarlo, non dobbiamo avere fretta visto che conosco bene l'ambiente"

Sul lungo degente Britos il tecnico toscano si sbilancia: "E' recuperato e sta bene. Deve recuperare la condizione fisica adatta alle partite di calcio, servirà ancora un po' di tempo ma intanto si allena con noi e sta bene. La classifica? Non siamo stati fortunati negli episodi e alcune trasferte sono arrivate subito dopo le gare decisive di Champions. La rosa sta crescendo e maturando da tutti i punti di vista, non mi preoccupano certi numeri"

"Il Palermo in casa ha fatto tantissimi punti, le ha vinte tutte tranne una partita. Aggiungiamoci anche che il Napoli negli ultimi quattro anni in quello stadio ci ha sempre perso. Vogliamo sfatare questo tabù. Siamo forgiati nell'andare a giocarci le partite in campi caldi, come accaduto in Champions a Vila-Real".

Walter Mazzarri, in merito al mercato, parla soprattutto di cessioni: "Numericamente siamo troppi, dovremo fare operazioni in uscita. Il numero della rosa deve essere giusto visto che ci sono ragazzi che vogliono giocare e giustamente chiedono spazio. Poi in entrata non ci sono urgenze ma se dovesse arrivare qualcuno in grado di migliorare la rosa, ben venga. Per il resto chiedete alla società"