1

Walter Mazzarri, tecnico del Napoli, ai microfoni di Sky Sport parla di vittoria meritata anche se sofferta a causa dei troppi errori dei suoi: "Oggi si è un po' sofferto contro un Cagliari che ci ha messo in difficoltà, sembrava una gara stregata perché abbiamo creato tanto senza riuscire a segnare per lunghi minuti. Il Cagliari è una signora squadra che nel girone di ritorno ha fatto tantissimi punti. Nell'intervallo ho dovuto calmare un po' i giocatori perché in campo erano troppo frettolosi e sbagliavano tanto e alla fine la squadra nella ripresa ha giocato meglio ed è stata più attenta. Credo che non ci siano dubbi sul merito della nostra vittoria".

Cosa pensa delle parole di De Laurentiis?
"Se ha detto certe cose avrà i suoi buoni motivi. Sarà lui a spiegare, non tocca certo a me. Astori e Nainggolan non sono stati nei nostri piani a gennaio, almeno che io sappia. Se poi li voleva prendere a mia insaputa chiedetelo al presidente"

Vedrà Juve-Milan?
"Dipende se dove andrò a mangiare questa sera. Se c'è la televisione accesa la guarderò, perché è una bella partita, altrimenti no. Oppure potrei chiedere una saletta senza tv per star tranquillo".

A gennaio ha avuto chiarimento con Dzemaili? E come mai Inler resta in panchina?
"Io non ho mai avuto problemi con Blerim, gli ho sempre detto che faccio le scelte per il bene della squadra e anche quando scalpitava lo lasciavo fuori spiegandogli che doveva dimostrare in campo le sue qualità. E quando è stato chiamato in causa ha dimostrato di poter giocare da titolare in questa squadra. Ora giochiamo con due mezzali come lui e Marek e per questo mi serve un giocatore come Behrami, e non Inler, davanti alla difesa. Lui ha tanta corsa e difficilmente va in difficoltà in quella zona di campo".