Commenta per primo

Sul far della sera, dopo un giorno e mezzo di allusioni sulla voglia di Premier League di Lavezzi, il suo procuratore Mazzoni si è stizzito. Lui non ha nessuna voglia di andar via, ha chiarito. Già: il manager dell'argentino sta passando le sue ore a smentire. E così, messo tra due fuochi, non vuole ammettere che il City e i Gunners non considerano da capogiro i 31 milioni della clausola rescissoria. Prima di dare il suo sì al trasferimento, però, vorrebbe che il Napoli sia d'accordo. Una sorta di separazione consensuale, senza strappi e litigi. Allora, chi l'erede del Pocho in caso di fuga nel Regno Unito?

Rossi al Napoli è un sogno. Ma chi lo ha detto che i sogni non si avverino. Lui sarebbe felice, mi ha sempre espresso il gradimento per la città e il club. Se De Laurentiis ci chiama... Ad aprire lo spiraglio, Federico Pastorello, manager dell'americanino del Villarreal che proprio ieri ha incontrato Giuseppe Marotta, il dg della Juventus. Immutata, poi, la voglia per El Flaco Pastore: solo che per lui ne servirebbero addirittura cinquanta di milioni. Zamparini ne è convinto. O, almeno, fa finta di esserlo. Insomma, l'unica cosa certa, al Napoli, è l'assenza di certezze.

(Il Mattino)