8
In casa Napoli tutto tace sul fronte Insigne. Anche perché, come si legge su Tuttosport, nessuna delle due parti intende fare la prima mossa. Ieri il presidente De Laurentiis è arrivato a Castel di Sangro e nel pomeriggio ha anche seguito l'allenamento a distanza di sicurezza, perché la squadra è in bolla a causa della positività di Costa (tutti negativi i tamponi effettuati ieri mattina dal gruppo squadra) e nessuno può avvicinarsi. 

Per questa ragione è molto improbabile che possa esserci un faccia a faccia tra De Laurentiis e Insigne, anche perché il capitano del Napoli affronterebbe ogni discussione sul suo futuro solo in presenza del procuratore Pisacane, che ha lasciato l’Abruzzo il 4 agosto (ha una casa a Pescocostanzo) e non ha in programma di presentarsi a Castel di Sangro a meno di convocazioni ufficiali per parlare del futuro del suo assistito.