Commenta per primo

Per il centrocampo del Napoli resta ancora in primo piano il sogno Inler, e chissà che domenica non se ne parli ancora, visto il match in programma domenica. Aveva bisogno di maturare ancora un po', ma ora è pronto, e lo conferma il suo agente Dino Lamberti ad Arena Azzurra, su Radio Quinta Rete: 'So che c'è stato un contatto in estate tra Pozzo e De Laurentiis per Inler, ma io sono stato informato dall'Udinese e non ho avuto contatti diretti con i campani. Non so se la situazione cambierà, perché non conosco la società azzurra, ma se c'è l'interesse del club campano le società parleranno”.

Inler voleva crescere e maturare ancora, prima di fare il salto di qualità. Ora è pronto?: 'Sì, devo dire che negli ultimi 4-5 mesi abbiamo lavorato molto mentalmente - spiega Lamberti -. Lui lavora anche insieme ad una persona che lo segue spesso a Udine dalla Germania, e due tre giorni fa mi ha confermato che è cresciuto molto nella personalità, il punto importante che doveva ancora sviluppare. Doveva ancora maturare un po' prima di andare in una grande società e star bene anche all'interno dello spogliatoio. Ora siamo al 90%. L'Udinese è molto legata ai suoi giocatori e c'è un clima splendido, come una vera famiglia. Se dovesse arrivare una squadra che vuole Inler e io trovassi l'accordo, Pozzo lo lascerebbe andare. In estate c'era una squadra tedesca pronta a investire poco meno dei soldi richiesti dall'Udinese, ma io ho preferito restasse ancora un po' in Friuli. Il contratto? Scade nel 2013, ma dei valori non voglio dire nulla perché è una cosa che devono valutare le società. Dipende anche dalla situazione'.