597
Come tre mesi fa, l'Italia vince ancora contro il Belgio e conquista il terzo posto nella Nations League. grazie ai gol di Barella e Berardi. 2-1 finale all'Allianz Stadium: dopo un primo tempo senza reti e con poche emozioni - una traversa del milanista Saelemaekers, un'occasione sprecata da Chiesa e poco altro - la ripresa si apre con un gran destro al volo di Nicolò Barella che si infila all'angolino alla destra di Courtois.

SFORTUNA BELGIO - L'Italia continua ad attaccare e al 64' l'ex giocatore dell'Atalanta Castagne atterra Chiesa in area belga: decisione giusta perché l'esterno del Leicester entra in ritardo sullo juventino, che giocando all'Allianz Stadium è uno dei giocatori più applauditi. Sul dischetto si presenta Domenico Berardi e non sbaglia. Il Belgio sfiora il gol con Batshuayi - oggi titolare per sostituire Lukaku - che prende una traversa da posizione defilata e con Carrasco che colpisce il palo a dieci minuti dalla fine (terzo legno per la squadra di Martinez!), ma gli Azzurri gestiscono bene il doppio vantaggio fino al gol di De Kaetelaere, che all'86' in contropiede infila Donnarumma calciando tra le gambe del portiere del Psg. Ultimi minuti (quattro più quattro di recupero) di sofferenza per i campioni d'Europa, bravi a reggere fino alla fine. L'Italia vince, si piazza al terzo posto in Nations League e guadagna 2,5 milioni di euro (un milione in meno per il Belgio). Mancini può sorridere, la sconfitta contro la Spagna è già alle spalle.