Si avvicina la sosta del campionato per gli impegni delle nazionali, che inizieranno il loro percorso di qualificazione all'Europeo del 2020, e si avvicinano anche per l'Italia di Roberto Mancini i primi appuntamenti del 2019. Il 23 marzo gli Azzurri saranno di scena a Udine contro la Finlandia e tre giorni dopo sarà il turno del Liechtenstein a Parma, col nostro ct pronto a comunicare le sue scelte, figlie anche dello stage di febbraio. La bagarre principale riguarda il reparto d'attacco e il nome del giocatore che dovrà completare una batteria nella quale rientreranno sicuramente il capocannoniere della Serie A Quagliarella, Immobile e Pavoletti.

L'ultimo posto è una corsa che coinvolge almeno tre giocatori, Inglese, Lasagna e Mario Balotelli, secondo La Gazzetta dello Sport molto meno certo della chiamata nonostante il suo grande impatto con la maglia del Marsiglia. I 5 gol realizzati in 7 partite potrebbero non rappresentare la garanzia della convocazione, in quanto Mancini farà una valutazione complessiva che riguarderà anche la condizione atletica e l'ex Inter e Milan non è ancora considerato al 100% dopo i difficili mesi di Nizza. Farebbe certamente rumore una sua esclusione, alla pari di quella di Andrea Belotti, tornato efficace sotto porta con le sue 3 reti nelle ultime due giornate, ma non ritenuto una prima scelta dal ct. Salterà invece solo la prima delle due partite, ma dovrebbe essere a disposizione per il Liechtenstein lo juventino Kean, precedentemente impegnato con l'Under 21.