Commenta per primo

Pavel Nedved, ex Pallone d'Oro e attuale membro del Cda della Juventus, parla di Alessandro Del Piero, con i quale ha condiviso gioie e dolori quando i due erano compagni di squadra.
 
"Non credo che Del Piero stia vivendo bene questo momento. Per come lo conosco io è un campione che vorrebbe scendere sempre in campo, vorrebbe giocare di più - spiega il ceco -. Sinceramente non posso vedere un campione come Del Piero finire in panchina o in tribuna. Un campione deve finire in piedi giocando le partite. Ho espresso solo un giudizio da tifoso e da amico, gli voglio bene, so quanto ci ha dato, so quanto ci tiene, mi dispiace vederlo non giocare. Le scelte, comunque, spettano a lui. L'ho visto spesso, non credo abbia voglia di approfondire questi discorsi proprio ora. Ha voglia di smattere? Conoscendolo non vorrebbe smettere a fine stagione, giocherebbe fino a 40 anni".

Nedved, a margine dell'inaugurazione dello Stadium tour del nuovo impianto della società, parla anche del momento attuale della Juventus: "La Juve è prima in classifica? Non mi sorprende. Tutti state cercando qualcosa di eccezionale, ma per me è normale, come è sempre stato. È un campionato molto bello per noi. I giocatori e l'allenatore sono stati molto bravi ma non ci fermeremo qui".

Infine, su Conte: "Conte mi ha sorpreso, sapevo che era un grande perchè è stato mio compagno di squadra, ma non me lo sarei mai immaginato così preparato. Potendo seguire il lavoro quotidiano sul campo, ho visto che stanno lavorando molto bene, lui e il suo staff. Antonio ha trasmesso il suo carattere, la sua voglia di vincere e di non mollare mai".