58
Da mago a trasformista. Possiamo pure definire così il Luis Alberto ammirato nelle sue più recenti esibizioni e che nel derby contro la Roma ha suggellato un periodo di grande forma, trovando il quinto e il quinto gol nelle ultime 6 giornate di campionato. Una svolta nel segno di un modo di interpretare il ruolo del trequartista diverso che in passato: meno rifinitore e sempre più seconda punta ad accompagnare Immobile, come dimostra la sua maggiore incisività sotto porta.

COMPLETO - Se nella passata stagione, il '10' biancoceleste era stato il miglior assist man della Serie A con 15 passaggi decisivi, quest'anno è fermo ancora a 0, ma sta compensando con cifre realizzative che hanno già eguagliato quelle di una stagione fa e nemmeno troppo distanti dal suo career high di 11, nella stagione 2017/2018. In un modo o nell'altro sempre decisivo e sempre più completo e centrale dal punto di vista tattico: ieri Inzaghi gli chiedeva principalmente di giocare in pressione sui due centrocampisti centrali della Roma per disturbare la prima impostazione e la missione è stata compiuta. Lavoro e sacrificio al servizio della squadra, come aveva dimostrato anche in occasione del successo di fine dicembre sul Napoli, dove aveva corso quanto un mediano (oltre 11 km percorsi).
I SONDAGGI DEL MILAN - Luis Alberto è oggi uno dei centrocampisti più completi del campionato italiano e non è un caso che, a dispetto di un contratto molto lungo con la Lazio - ha rinnovato fino al 2025 - il suo nome sia destinato a rimanere sul taccuino delle big, non solo italiane. Nella passata stagione erano stati frequenti gli accostamenti alla Juventus, mentre nelle ultime settimane il Milan ha avuto dei contatti con l'agenzia che ne cura gli interessi, la stessa del difensore rossonero Davide Calabria. Un pourparler che non è andato oltre una richiesta di informazioni sul possibile prezzo in caso di addio alla Lazio, con cui non sono mancati alcuni screzi, poi regolarmente superati. In tempi normali, Lotito avrebbe chiesto non meno di 70 milioni di euro per lo spagnolo, in epoca di Covid potrebbe accontentarsi di 45-50 milioni.