59
Un'ascesa da promessa del calcio mondiale, un declino altrettanto rapido e turbinoso: Mohammed Ihattaren, ex bimbo d'oro del calcio olandese transitato in Italia con le maglie di Juventus (che tutt'oggi ne detiene il cartellino) e Sampdoria senza mai giocare, è stato arrestato, stando a quanto si apprende dal Telegraaf, dalla polizia di Utrecht con l'accusa di minacce. Non è ancora chiaro in quali circostanze né ai danni di chi, ma fonti vicine alla vicenda ritengono plausibile che Ihattaren debba trascorrere in carcere il periodo delle indagini. Un nuovo de profundis nella carriera mai veramente sbocciata di questo talento tormentato. 

NON CE L'HA FATTA NEMMENO WES - Persino Wesley Sneijder, ex campione dell'Inter, si era adoperato per recuperare Mohammed con allenamenti mirati, e dopo la morte del padre il giovane aveva provato a stabilirsi dalla famiglia Nouri, quella del ragazzo colpito da ictus nel 2017. Tutto inutile, Mo continua a non avere il controllo su se stesso e non riesce a focalizzarsi sul calcio. L'ultimo arresto ne è l'ennesima prova, in attesa che le indagini facciano luce su cosa è successo davvero.