Commenta per primo

Attilio Tesser è stato chiaro: al Novara mancano un terzino destro che dia il cambio a Morganella, un centrocampista, e - se si riesce - un attaccante. Proprio per quest'ultimo ruolo nelle ultime ore sta prendendo sempre più corpo un'ipotesi stuzzicante e forse da qualcuno già prevista tra le righe da tempo: il ritorno in azzurro di Pablo Andres Gonzalez, uno dei protagonisti del doppio salto dalla Lega Pro alla A. Le basi, del resto, ci sono tutte.

Il Palermo lo vuole tenere per gran parte del ritiro per valutarne l'effettivo valore, e per capire se è già pronto o meno a giocare nella massima serie a livelli medio-alti. Ma la presenza di giocatori del calibro di Hernandez, Miccoli e Pinilla potrebbe chiudere le porte all'argentino di Tandil, tanto che i rosanero l'avrebbero già voluto inserire in prestito nella trattativa col Chievo per portare in Sicilia il difensore Mantovani. La cosa non si è concretizzata per volontà dello stesso Gonzalez, che sembra abbia imposto, qualora dovesse lasciare temporaneamente il Palermo, di tornare a Novara e contribuire a scrivere nuovamente la storia azzurra in A. Un compromesso che in fin dei conti potrebbe accontentare un po' tutti.

Il Palermo valuterebbe concretamente il rapporto tra Gonzalez e un palcoscenico come la A; il Novara avrebbe in rosa un attaccante che conosce alla perfezione i meccanismi voluti da Tesser; lo stesso Gonzalez potrebbe rendere quel qualcosa in più visto, il rapporto d'amore con una tifoseria che a lungo non ne dimenticherà le imprese. Tutti contenti, insomma. Per gli altri ruoli scoperti, i nomi che circolano sono parecchi. Per la difesa si parla di Martinelli del Vicenza e Larrondo a parametro zero, mentre a centrocampo si cerca di capire come sbrogliare l'affare Piriz tenendo in stand-by Bentivoglio. Sempre per il reparto arretrato potrebbe spuntare il nome di Vegard Forren del Molde, ma per il momento una trattativa non è iniziata.