156
Cambia e diventa sempre più ricca. Dal 2024 la Champions League avrà una crescita dei ricavi del 42,8%.  Incasserà infatti ben 5 miliardi di euro a stagione in diritti mediatici e commerciali. In tutto 15 miliardi, fino al 2027. Lo annuncia Nasser Al Khelaifi, presidente del Paris Saint-Germain alla guida dell’Eca e principale alleato di Ceferin, in una lettera ai club: "Si tratta di una nuova alba di stabilità finanziaria e di un’opportunità per i club di calcio europei, grazie alla trasformazione della gestione e alla commercializzazione delle nostre competizioni". Un compito quest’ultimo che spetterà a due società: TEAM Marketing e Relevant Sports Group cui solo lunedì è stato affidato l’incarico dal comitato esecutivo dell’Uefa di gestire la vendita globale dei diritti delle competizioni maschili, anche negli Usa. Inclusa la Champions, per il triennio 2024-2027.

CONTRO LA SUPERLEGA  - Il nuovo progetto, in risposta all'idea della Superlega, garantirà un fiume di denaro, 5 miliardi all'anno, ai 36 club, e non più solo 32, che parteciperanno dal 2024 alla nuova Champions. Un nuovo format che prevede un torneo unico, con le squadre impegnate in 10 partite, invece di 6, prima di approdare alla fase degli ottavi ad eliminazione diretta.