Commenta per primo

L'ex capo degli osservatori bianconeri".
Castagnini: "Io i talenti li trovavo, poi...".
Rodriguez, Zigoni, Beretta: in Sudamerica e in Italia il lavoro era capillare, ma la strategia Juve era un'altra".
(Tuttosport)

Nuova mappa degli osservatori.
Nasce la Juve del futuro.
In sei sono coordinati da Sandreani e lavorano per la prima squadra, altri sei curano gli Under 20.
Tre sono tra Sudamerica, Olanda e Francia. E venti in Italia.
(Corriere dello Sport)