230
OLANDA-ITALIA 0-1

ITALIA


Donnarumma 7: attento nel primo tempo su Wijnaldum, pazzesco nella ripresa su Van de Beek con una risposta di puro istinto sul destro a botta sicura del neo-centrocampista del Manchester United. 

D'Ambrosio 6,5: ammonito nel primo tempo, decisivo nel finale con una provvidenziale chiusura su Depay. 

Bonucci 6: soffre un po' Depay, ma riesce a resistere. Sempre utile come terzo regista al pari di Jorginho e Locatelli. 

Chiellini 6: al rientro dopo svariati mesi, inizia male con qualche retropassaggio e disimpegno poco preciso. Cresce con il passare dei minuti. 

Spinazzola 7,5: una vera e propria spina nel fianco della difesa Orange, un instancabile motorino sulla fascia sinistra. Crea spazi, si propone con continuità, trova facilmente la via del cross. 

Locatelli 7,5: altro che esordio, Manuel sembra un veterano. Mancini gli affida i corner, lui non trema. Mostra personalità per tutta la partita, gioca con ordine e ritmo. Smista bene il pallone, si destreggia con carisma: sì, questo Locatelli merita la Nazionale (dall'80' Cristante sv). 

Jorginho 7: bene nello stretto, bravo in fase di copertura. Solito lavoro di qualità e quantità, fa da chioccia a Locatelli: è lui uno dei punti fermi di Mancini.

Barella 7,5: fa le prove generali del gol con un pericoloso destro dal limite dell'area. Mancini gli chiede inserimenti in area, lui lo accontenta con un colpo di testa preciso e puntuale per tre punti pesantissimi. 

Zaniolo 6,5: vivace sulla destra, cerca l'eurogol con una rovesciata spettacolare che termina alta. Esce per infortunio a fine primo tempo: per lui, per la Roma e per tutto il calcio italiano la speranza è non rivedere quanto accaduto lo scorso gennaio (dal 43' Kean 5,5: ci prova con un sinistro in area di rigore che sfiora il palo. Nel finale spreca sotto porta dopo un ottimo spunto: salta Cillessen ma calcia alto). 

Immobile 6,5: ci prova in tutti i modi. Un mancino debole fuori, un destro a giro che sfiora palo. Nella ripresa viene anticipato da Hateboer quando potrebbe cercare il 2-0, nota di merito per l'ottimo assist a Barella. 

Insigne 6,5: ci mette un po' a carburare, ma mette due volte in difficoltà Cillessen. Nel primo tempo sfiora il palo con un destro a giro, nel secondo obbliga il portiere olandese a un tuffo per deviare il pallone in corner. Bravo a trovare Immobile nell'azione che porta al gol di Barella (dall'88' Chiesa sv: ci prova con un mancino nel finale, poco preciso).
OLANDA

Cillessen 6: attento quando chiamato in causa, non può fare nulla sul colpo di testa di Barella.

Hateboer 4,5: disastroso, non spinge e non chiude, nella difesa a 4 è un pesce fuor d'acqua. Ridicolizzato da Spinazzola (70' Dumfries 6: garra e un paio di cross molto interessanti, meritava di giocare di più).

Veltman 5: disattento in difesa, impreciso in fase di impostazione. Prova usare la clava, ma gli azzurri evitano ogni colpo. Quanto manca de Vrij...

van Dijk 6: tiene la posizione, l'unico a salvare la faccia.

Aké 5: non è un terzino di ruolo e si vede. Quando viene attaccato va in difficoltà (81' L. de Jong: entra ed è subito pericoloso di testa).

De Roon 5,5: poco filtro, irriconoscibile per dinamismo e determinazione.

Van de Beek 5: trotterella per il campo, a caccia di una posizione che non trova mai.
(56' Bergwijn 5: entra per supportare Depay, combina poco.)

F. de Jong 5: gioca troppo a raggio corto, non rischia mai la giocata. E sbaglia troppo in entrambe le fasi.

Wijnaldum 6: tanta corsa, dei suoi famosi inserimenti nessuna traccia, è però l'ultimo a mollare.

Depay 5,5: non è la sua serata migliore, ma viene lasciato troppo solo. Fallisce il pareggio in acrobazia.

Promes 5: un fantasma, mai nel match.