Commenta per primo

'La guerra deve finire, basta odio che porta solo dolore'. La voce è rotta dall'emozione ma Cosimo Spagnolo, sotto la targa che ricorda l'uccisione del figlio proprio davanti al Ferraris, scandisce bene le parole, perché tutti possano sentire. 'Nessuno deve più provare ciò che ha patito la mia famiglia in questi anni. Mai più'.

Poco prima Adriano Galliani, vice presidente del Milan, aveva interrotto 15 anni di silenzio chiedendo pubblicamente scusa a nome di tutto il mondo rossonero. 'Da padre, da dirigente e da tifoso chiedo perdono. Il dolore della famiglia Spagnolo è anche il nostro dolore', dice, guardando negli occhi il papà e la mamma di Spagna. 'Perdono': una parola ripetuta tre volte da Galliani, davanti a una piccola folla di tifosi. Una parola già detta nel colloquio con i coniugi Spagnolo, avvenuto nel ventre del 'Ferraris' pochi minuti prima della cerimonia. Una parola che chiude una pagina dolorosa e spalanca le porte a un futuro di speranza.

(Il Secolo XIX)