34
Era l'estate di un anno fa, agosto 2016. Che fine ha fatto Kia Joorabchian nella cabina di regia dell'Inter? Ha perso forza e potere agli occhi di Suning, perché quell'operazione Gabigol più Joao Mario non ha dato i frutti sperati, tutt'altro. Ma tra i rimpianti del potentissimo procuratore c'è una terza operazione che non è potuta andare in porto per via del posto da extracomunitario occupato quell'anno proprio da Gabigol, mentre l'altro era (tristemente...) prenotato da tempo dalla meteora turca Caner Erkin. L'affare prevedeva l'arrivo di Oscar all'Inter, trequartista classe 1991 del Chelsea poi volato allo Shangai SIPG nel gennaio seguente.

VICINO PER DAVVERO - Probabilmente oggi potrebbe essere l'uomo giusto al posto giusto, Oscar invece ha scelto la Cina. Ma quell'anno poteva davvero diventare nerazzurro: prestito con obbligo di riscatto, la proposta preparata dall'Inter con Kia Joorabchian a fare da deus ex machina visti i rapporti eccellenti con il Chelsea, oltre alla procura di Oscar detenuta proprio da Kia stesso. Proverà certamente a riportarlo in Europa nei prossimi mesi, con l'Inter qualcosa si è rotto ma il rimpianto Oscar nella testa di Joorabchian è ancora forte. Poteva essere nerazzurro, altre storie lo hanno diretto in Cina. Anche questo è il mercato...