Calciomercato.com

  • Padova-Catania, tafferugli all'intervallo: i tifosi rossazzurri escono dal settore ospiti

    Padova-Catania, tafferugli all'intervallo: i tifosi rossazzurri escono dal settore ospiti

    • Redazione CM
    Immagini che non vorremmo mai vedere all’interno di un impianto sportivo. Succede tutto all’intervallo della sfida fra Padova e Catania, valida per l’andata della finale di Coppa Italia Serie C. Una parte dei tifosi etnei, presenti in massa per sostenere la propria squadra (nella trasferta dell’Euganeo), sono riusciti a uscire dal settore ospiti a loro dedicato e a invadere il campo, andando ad assalire la Tribuna Est, occupata dal tifo di parte della formazione veneta. Numerosi i fumogeni lanciati, con la polizia presente a Padova che ha dovuto immediatamente intervenire per sedare i tafferugli. L'episodio ha ritardato l'avvio della seconda frazione della sfida, ricominciata con 6 minuti di ritardo solo dopo l'ok da parte del responsabile dell'ordine pubblico. Da precisare, comunque, che soltanto un gruppo di tifosi del Catania (circa una settantina rispetto ai più di mille presenti) ha invaso il terreno di gioco con l'obiettivo di portare via uno striscione alla tifoseria di casa, la maggioranza dei sostenitori etnei, invece, è rimasta al proprio posto.

    I COMMENTI – Così il vice presidente del Catania Vincenzo Grella ha commentato l'accaduto a Rai Sport: “Penso che qualcuno ha visto, può commentare cos’è successo. Io non voglio fare alcuna dichiarazione senza sapere i dettagli. Dispiace, siamo in una finale, ma non voglio parlare di cose che non conosco. Non appena conoscerò tutti i dettagli, commenterò l’accaduto”.

    Queste, invece, le dichiarazioni del presidente del Padova Francesco Peghin: “Erano 30 anni che non si vedevano questi episodi, non si può rovinare uno spettacolo così bello. Gente così non dovrebbe entrare negli stadi”.

    COMUNICATO UFFICIALE DEL CATANIA - "Catania Football Club stigmatizza il comportamento dei facinorosi protagonisti degli scontri e delle intemperanze allo stadio Euganeo. Condanniamo fermamente e categoricamente ogni forma di violenza, esprimendo piena solidarietà alle forze dell’ordine".

    LE PAROLE DI MARANI - Anche il presidente di Lega Pro, Matteo Marani, ha voluto commentare l'accaduto: "Dispiace che una serata di festa e di correttezza sul campo sia stata rovinata, all'intervallo, dalle intemperanze di alcuni tifosi. Stigmatizziamo fortemente quanto accaduto. Grazie all'intervento delle forze dell'ordine sono stati scongiurati altri scontri".

    AGGIORNAMENTO - Arrivano i primi provvedimenti da parte delle Autorità di pubblica sicurezza, a seguito degli scontri avvenuti durante l'andata della finale di Coppa Italia di Serie C fra Padova e Catania. Protagonisti, in particolare, i tifosi siciliani, tre dei quali sono già stati portati in Questura, dopo l'invasione di campo avvenuta all'Euganeo. La loro posizione, si apprende da fonti investigative, è attualmente al vaglio delle autorità. Negli scontri, fortunatamente, non si sono registrati feriti, né tra i poliziotti, né tra i tifosi.

    Commenti

    (5)

    Scrivi il tuo commento

    Trinacria46 ACM
    Trinacria46 ACM

    Na putiti suc...!!!

    • 0
    • 0

    Altre Notizie