Commenta per primo
Nella prossima stagione l'attacco del Palermo cambierà forma. Scontata la partenza di Cavani - di sicuro per meno dei 25 milioni professati dalla clausola rescissoria - è molto probabile anche quella di Budan. Il centravanti croato ha segnato cinque gol pur giocando con il contagocce ma non ha convinto. Tralasciando i clamorosi errori sotto porta delle ultime giornate, l'ex Parma e Atalanta non è più affidabilissimo fisicamente, complici i sette interventi chiurgici alle ginocchia subiti in carriera. Budan non chiede chissà quali garanzie per restare: non ha mai puntato i piedi e non pretende un posto da titolare, ma i suoi interessi e quelli del Palermo convergeranno fino a incontrarsi in un trasferimento. Un orizzonte non facile, perché l'attaccante classe 1980 ha un ingaggio alto. Per lui, in passato, si era mosso con una certa insistenza la Lokomotiv Mosca, che si arrese dinnanzi al diniego di Sabatini. Chissà che certi amori non tornino sulla cresta dell'onda, anche perché Budan non disdegnerebbe un'esperienza lontano dall'Italia.