Commenta per primo

'Sedici punti in classifica sono un ottimo bottino - sottolinea il presidente, Maurizio Zamparini -. La gente, però, non deve deprimersi quando perdiamo in trasferta, bisogna capire che questo è un anno di transizione. Stiamo aprendo un nuovo ciclo come sta facendo la Roma. Rispetto allo scorso anno è cambiato quasi tutto, giocatori e tecnico. Solo il presidente è rimasto lo stesso...'.

Sabato Zamparini si è divertito e lo ha detto anche a Mangia. 'Mi è piaciuta la squadra e mi è piaciuto l’allenatore che ha cambiato due, tre volte modulo nel corso della gara - ha spiegato Zamparini -. Credo in Mangia e non è vero che gli voglio imporre le scelte. A me piace parlare con il tecnico, ma poi è lui a fare le scelte. Sabato mi è piaciuta la squadra quando ha giocato con un tridente atipico, cioè con tre fantasisti (Zahavi, Lores Varela e Ilicic, ndr) che non davano punti di riferimento'.

Il sabato del presidente è stato ancora più piacevole perché finalmente ha visto un Ilicic in grande spolvero. 'È stata la sua migliore partita a Palermo e il motivo è semplice: ha giocato nel suo ruolo. Un talento deve essere lasciato libero di inventare. È quello che ha fatto Ramirez del Bologna, un giocatore che mi piacerebbe prendere, ma è difficile'.

(La Sicilia)