3
Intervistato da El Desmarque in Spagna, il centrocampista del Siviglia ed ex-Atalanta, Alejandro Papu Gomez ha parlato del suo futuro (è stato più volte accostata a Milan e Inter) e della stagione della sua ex-squadra.

FUTURO - "Il futuro del Papu sarà a Siviglia? Sì, penso di sì, senza dubbio. Non voglio muovermi da qui, c'è il Mondiale e voglio rispettare il mio contratto, e voglio almeno restare ancora un anno. Mi restano ancora due anni, quindi penso che se il Siviglia non mi caccia, Papu ci sarà ancora per un po'. Sono molto felice, la mia famiglia è super felice, ci troviamo benissimo in città e con la gente".

PRIMA DEL RITIRO - "Magari tra qualche anno potrei smettere di giocare ai massimi livelli e andare in una serie inferore, ma non so se tornerei in un campionato impegnativo come quello argentino. In Sud America si si corre molto, magari potrei potrei provare la MLS o qualcos'altro, ma se sto bene fisicamente e sono ancora in grado di giocare in un campionato importante come quello spagnolo o quello italiano, potrei continuare con calma".

L'ATALANTA - "Penso che l'Atalanta sia criticata, ma per cinque o sei anni ci ha abituato a un livello straordinario ed è diventata una squadra importante in Italia. Sorprende che quest'anno possa restare fuori da tutto. Gli auguro ogni bene e vediamo cosa succede. Un ex compagno che porterei a Siviglia? Ilicic, ma anche lui ha i suoi problemi. È un giocatore straordinario".