2
"Vuole sapere se i nomi scritti sul famoso pezzo di carta che avevo strappato e deposto in un cestino erano veri? Eravamo a una riunione col Genoa e avevamo segnato dei giocatori dei quali avevamo parlato e trattato. Ma sono solo una parte delle centinaia i cui nomi sono scritti su questi pezzi di carta…". Così ha risposto Fabio Paratici, ds della Juventus, a proposito dei foglietti emersi settimane fa sul mercato.