7
Spunta un nome nuovo per la proprietà del Parma, a due giorni dalla scadenza del 19 marzo, nella quale il Giudice fallimentare dovrà pronunciarsi sul futuro del club emiliano: si tratta dell'ex patron del Frosinone Alfredo Scaccia, che ha inviato una lettera di intenti al sindaco Pizzarotti: "La mia storia calcistica è fondata sui principi che il sindaco auspica. Voglio incontrarlo visto che io, con diversi imprenditori londinesi a cui faccio riferimento penso di avere le carte in regola per tentare di salvare del Parma".

Alla lettera è allegata la visura camerale che indica in 600 milioni di euro il capitale sociale del suo gruppo: "Ritengo che la Federcalcio in questa vicenda abbia delle responsabilità, ma questo sarà oggetto di discussione altrove", ha aggiunto Scaccia. Nei giorni scorsi, l'attuale poprietario Giampietro Manenti aveva incontrato l'imprenditore Alessandro Proto ma la trattativa per la cessione del Parma è naufragata ben presto.