Commenta per primo
"Spero domenica di fare un gol al Tardini. Non l'ho ancora fatto e sarebbe un modo per ringraziare i tifosi dell'affetto che mi hanno sempre mostrato". Jonathan Biabiany, dopo il terzo gol di Torino, esprime l'ultimo desiderio di questa sua bellissima stagione: "Sono contento della fiducia che mi ha espresso il presidente. L'anno prossimo pensiamo alla salvezza e, magari, poi anche all'Europa". Parma-Livorno è solo una passerella finale per salutare i tifosi dopo un campionato esaltante? "E' una partita con i tre punti da prendere e, poi, abbiamo anche l'obiettivo di passare i 50 punti. E' anche un modo di salutare i tifosi prima delle vacanze. Partita facile? Nessuna la è, noi pensiamo solo a finire in bellezza la stagione". Dal punto di vista personale se la sente di tirare un bilancio della sua prima stagione in serie A? "Sono soddisfatto del mio campionato anche se forse avrei voluto fare più gol. Sono comunque contento così perchè ci siamo salvati e questo era l'obiettivo finale". Sempre dal punto di vista personale il presidente nei giorni scorsi ha detto: Biabiany resta anche il prossimo anno. E' un attestato di fiducia imporetante nei suoi confronti... "Io sono molto contento di quello che ha detto il presidente. L'anno prossimo speriamo di fare sempre meglio a livello di prestazioni e di gol, con l'obiettivo salvezza in primis e, quindi, il sogno Euriopa. E' sempre bello per un giocatore andare a disputare le coppe". E' un momento di bilanci. Quale il gol più bello? "Quello a Bologna, ma anche gli altri li ricordo tutti. E poi sono riuscito a fare il mio primo gol di testa... Il mio sogno è fare un gol al Tardini perché non ci sono ancora riuscito". I tifosi l'hanno sempre sostenuto... "Appunto, il gol potrebbe essere il modo di salutarli e ringraziarli per l'affetto". Si parla come ipotesi di un addio di Guidolin. Come valuta questa scelta? Qual è il rapporto che ha avuto con lui? "Ho avuto un buonissimo rapporto con il mister, mi ha dato fiducia perchè mi ha messo in campo subito e mi ha fatto giocare anche se venivo dalla B. Che vada via o no io comunque sono del Parma e resto a disposizione del Parma".