1
Roberto Donadoni, allenatore del Parma, parla ai microfoni di Mediaset dopo il ko con la Juventus: "Sia all'andata che al ritorno abbiamo perso due partite immeritatamente, ma alla fine restano solo i risultati. Nel primo tempo potevamo dare e fare qualcosa di più e invece abbiamo concesso qualcosa di troppo alla Juve, abbiamo mostrato convinzione e spirito anche in 10 e questo è un bel segnale. Dobbiamo ripartire dall'atteggiamento del secondo tempo dove ci siamo tolti di dosso la pressione ambientale. Siamo stati un po' ingenui nei due gol subiti. Quando vai sotto contro questa Juve tutto si complica, ma la reazione è stata molto positiva".

Sull'intervento in area di Bonucci su Parolo: "Bonucci allarga la gamba e fa ostruzione su Parolo: l'interpretazione è libera ma non si può dire che l'abbia anticipato: la immagini parlano chiaro".
Ai microfoni di Sky, Donadoni aggiunge: "Siamo soddisfatti per la reazione, meno per il risultato che è stato un po' eccessivo. Nel primo tempo ci è mancata la grinta della ripresa e sotto di due gol tutto è diventato più complicato. Nella ripresa, però, la squadra ha giocato davvero bene, mi congratulo coi ragazzi. Questa partita deve servirci da lezione e deve farci capire cosa vuol dire giocare contro squadre di rango come la Juventus. Decisioni arbitrali? Non parlo degli episodi, guardiamo avanti con ottimismo. Sulla difesa a tre? Quando siamo rimasti in dieci non è cambiato nulla, siamo rimasti con la difesa a tre. Cassani in settimana non è stato benissimo e ho deciso di schierare tre difensori per mettere più pressioni ai loro attaccanti. Sui gol della Juventus c'è tanta bravura di Tevez e un po' di ingenuità nostra".