Commenta per primo

L'allenatore del Parma, Roberto Donadoni ha dichiarato in vista della prossima partita di campionato col Verona: "Durante la sosta abbiamo lavorato bene, ora dobbiamo pensare a domenica. Il Verona sta facendo bene non per grazia ricevuta, quindi va affrontato con grande determinazione e rispetto. L'approccio e la grinta sono gli ingredienti che faranno la differenza. Finora l'interpretazione delle gare è sempre stata buona, ma non pienamente, altrimenti avremmo qualche punto in più in classifica. Toni è un giocatore che era stato dato sulla via del tramonto, gli è servito come stimolo per stupire tutti perché è un professionista voglioso di dimostrare cosa è ancora capace di fare".

"Amauri e Palladino, così come Sansone e Okaka ora infortunato, hanno le loro chances. Raffaele sta facendo bene e si è meritato fiducia, vedremo in settimana chi saprà convincermi meglio. Paletta avrà una visita di controllo domani, poi faremo le valutazioni sul suo recupero, ma non è ancora disponibile". 

"Prandelli ha risposto a chi gli ha fatto la domanda, non a Cassano. Antonio sta facendo ottime cose, è bello vedere che il ct tiene sotto osservazione tutti quelli che possono dargli un vantaggio in più per cercare di raggiungere un obiettivo. Cassano sta dimostrando per meriti suoi di meritare ancora attenzioni, non voglio alimentare scaramucce fini a se stesse. L'Italia ha un bagaglio importante di giocatore da cui Prandelli può attingere. Antonio è sereno e si sta divertendo, se continua così non può passare inosservato, ma questo non deve creare disturbo a una persona intelligente come Prandelli che sa fare valutazioni".