Centravanti cercasi, ma senza fretta. È questa la strategia del Parma che si sta comunque muovendo in maniera decisa nel bel mezzo del calciomercato estivo. È un luglio caldissimo, da tempo in casa gialloblu non si spendevano certe cifre per acquistare dei giocatori. Stiamo parlando poi di nomi importanti e in un futuro non troppo lontano, a titolo definitivo. Alcuni sono già stati ufficializzati e già scesi in campo insieme ai compagni nel ritiro di Prato allo Stelvio. Sepe, Grassi, Laurini, Dermaku, Hernani e Colombi sono il volto nuovo del Parma Calcio, a partire dal ruolo di portiere fino ad arrivare agli attaccanti. In attesa di ufficializzare Karamoh, atteso lunedì in città, si cerca sempre la ciliegina sulla torta: un centravanti che possa garantire un buon numero di gol. 

Non c’è fretta, il mercato è ancora lungo e può succedere di tutto. Ma il Parma al momento è senza la punta di ruolo nel 4-3-3 di D’Aversa. Adorante è la riserva da recuperare dopo l’infortunio; Ceravolo è la riserva data per partente in questa sessione di mercato. In questo ruolo sul fronte cessioni probabilmente se ne parlerà solo dopo aver acquisito un bomber titolare. La prima scelta rimane Roberto Inglese, uno dei pochi che può praticare al meglio il gioco di D’Aversa. Il centravanti del Napoli ha già espresso il suo apprezzamento. Se non arrivano big che lottano per posti in Europa vorrebbe tornare a Parma. Molti compagni lo chiamano, il mister ha dato il difficile compito al Direttore Faggiano. Inglese a Parma se trova la condizione fisica ottimale può fare la differenza e arrivare in doppia cifra. Con Gervinho e Karamoh ai lati che aprono gli spazi ci sono infinite vie del gol e Bobby English sa che i punti salvezza del Parma potrebbero passare per le sue reti

Abbandonata l’idea Balotelli soprattutto dopo l’ennesima bravata fuori dal campo, il Parma guarda in casa Atalanta per rinforzare la fase offensiva. Nel mirino di Faggiano sono finiti tre giovani come Cornelius, Kulusevski e Barrow. Trattative ben avviate per i primi due, più difficile arrivare a Barrow anche se potrebbe concretizzarsi questa mega trattativa con il club bergamasco. Il Parma ha bisogno di forze fresche e di ricambi per ogni ruolo. D’Aversa è stato chiaro al momento del rinnovo. I crociati non possono più correre il rischio di rimanere con gli uomini contati e per questo ci si sta muovendo con largo anticipo. Sia per consegnare al mister dei giocatori titolari già nel ritiro di Prato allo Stelvio, sia per anticipare altre squadre in un calciomercato di luglio sempre più bollente. Anche se la ciliegina sulla torta potrebbe arrivare ad agosto, negli ultimi intensi giorni di trattative.