Commenta per primo

 

Gattuso centro di gravità. Capitano a Pechino e recordman di presenze. Il futuro? Sedersi all'ex scrivania di Leonardo. Un'idea, neppure troppo pazza, che gli frulla da un po' di tempo per la testa: ricalcare le orme di Leo in qualità di assistente di Adriano Galliani.
 
La sfida: "Per ora tiro sempre il gruppo e le gambe girano. Quando mi sentirò sopportato, allora me ne andrò".
 
Vecchia scuola: "Se giochi a lungo con Maldini, Albertini e Costacurta, e se non sei stupido, qualche cosa per forza impari".
 
La macchia: "Il mio dispiacere? Con la testata a Jordan e i cori a Leo ho sporcato vent'anni di carriera".