Commenta per primo

Domani, sabato 10 novembre, alle ore 23.30 su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD, appuntamento con “I Signori del Calcio”. Protagonista il vice allenatore della Sampdoria, Angelo Peruzzi.
 

Che ne pensi della scelta di Del Piero di andare a giocare nel Sidney?
"Sicuramente mi ha spiazzato, non avrei mai pensato che lui potesse andare a giocare così lontano. Penso che lui avesse l’intenzione di rimanere alla Juventus, poi questo non è successo e credo che andare lì per dire “Io ancora ci sono, non sono finito come qualcuno pensa” sia stato un motivo di rivalsa".

Nei panni della Juve, l’avresti trattenuto come calciatore o come dirigente?
"Non sono più alla Juve da circa 12 anni, quindi non posso sapere cosa sia successo tra Del Piero, Marotta, Paratici, Nedved… Nell’attuale dirigenza, dove conosco ben pochi se non il Presidente, è difficile dare giudizio".

Quando giocavi avevi la sensazione che sarebbe diventato un allenatore Conte, Ferrara o tutti e due?
"Forse Conte sì, Ciro un po’ di meno. C’è stato un periodo in cui Conte è stato capitano della Juventus, cercava di dare ordine in campo, un po’ come Deschamps. Quindi da lui me lo sarei aspettato, da Ciro un po’ di meno, ma ce la sta mettendo tutta".

Ti aspettavi un Conte così vincente subito?
"Quello sicuramente no, è stato lui bravo a formare subito un gruppo che adesso ha pochi rivali. Non ho mai visto allenare Conte, ma tutti ne parlano bene, anche come oratore, non solo come uno che mette la pressione giusta alla squadra. Penso che abbia trovato le parole giuste, che abbia fatto un calcio adeguato per i giocatori che ha e che adesso abbia trovato una formula vincente".

Su Zidane.
"Secondo me Zidane è un fenomeno. Chi stava sopra a Zidane era Maradona, altri faccio fatica a trovarli".