132
Il Milan vuole curare il mal di trasferta, dove in questo inizio di campionato ha pareggiato due volte in altrettanti incontri, già a partire dalla sfida di domani sera a Marassi contro la Sampdoria dell’ex Giampaolo. Pioli presenterà la novità Origi dal primo minuto ma non sarà l’unica novità di formazione di una squadra che dovrà inevitabilmente tenere conto della fondamentale gara di mercoledì prossimo a San Siro contro una Dinamo Zagabria galvanizzata dal successo a sorpresa ottenuto contro il Chelsea nella prima giornata della fase a gironi della Champions League. 

ANCORA DE KETELAERE- Origi scalpita e ha mostrato un’ottima condizione fisica negli ultimi allenamenti. L’ex Liverpool vuole bagnare il suo debutto in rossonero da titolare con il gol e per riuscirvi potrà contare sui suggerimenti del compagno di nazionale De Ketelaere. Paradossalmente è questa la più grande novità di formazione perché nei pensieri iniziali di Pioli c’era l’idea di concedere una nuova occasione a Díaz ma l’ex Bruges ha bisogno di giocare per prendere confidenza con i compagni e con una nuova idea di calcio. Il Milan non può prescindere da Leao, nonostante i tanti impegni ravvicinati. Il talento portoghese sarà titolare anche perché la sua principale alternativa, Rebic, è ancora fermo ai box per il perdurare di un problema alla schiena. A destra spazio per Messias con Saelemaekers che dovrebbe essere confermato in Champions League contro la Dinamo Zagabria dopo l’ottima prestazione, con tanto di gol, offerta a Salisburgo. In mediana Pioli concederà un turno di riposto a Bennacer e sarà dunque Pobega la spalla di Tonali. Torna Kjaer al centro della difesa con Tomori favorito su Kalulu mentre a destra ci sarà capitan Calabria e non Dest. Ecco il probabile undici del Milan contro la Sampdoria:
Maignan
Calabria Kjaer Kalulu Theo
Pobega Tonali
Messias De Ketelaere Leao
Origi