Commenta per primo

Uno è campione indiscusso e silenzioso, l'altro è spericolato fuori dal campo: li unisce lo stesso destino. La squadra viaggia in Italia e in Europa, ma i due assi non trovano spazio.

Il regista si è allenato ancora a parte per un problema alla coscia, escluso contro i viola ma era disponibile. Per Ronaldinho, dopo Auxerre, c'è forse uno spiraglio nella gara con la Samp.