21
Truffare lo stato e aggiudicarsi un appalto da oltre 15 milioni di euro per la fornitura di 24 milioni di mascherine. Per questo motivo Antonello Ieffi, imprenditore di 42 anni, are stato arrestato giovedì mattina dagli investigatori del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Roma. Venti per mettere insieme un’operazione in grado di aggirare le norme e partecipare alla gara d’appalto, con una ditta-schermo incapace di assicurarsi la merce, consegnarla e, ovviamente, pagarla. 

Antonello Ieffi, l’imprenditore, ha amicizie tra i vip, è stato compagni di scatti fotografici con Manuela Arcuri nel 2012, amico di Fabrizio Corona, oggi, Ieffi, risulta amministratore di 11 società, come riporta il Corriere della Sera, “scatole vuote destrutturate gravate da posizioni debitorie con l’Erario”. Ieffi non nuovo alla cronaca. 4 anni fa, infatti, per un prestito non restituito venne picchiato a sangue dagli uomini di Tamara Pisnoli, la ex di De Rossi. 

La Consip, il 16 marzo, ha dato le prime sollecitazioni  a Ieffi, che ha iniziato ad accampare scuse, spiegando che era pronto un volo dall’aereoporto di Guangzhou Baiyun, destinazione Malpensa. Consega in ritardo, i fornitori che non sono stati pagati e il 20 marzo la Consip che revoca l’appalto e lo denuncia alla Procura di Roma.