90
Parte dalla retrovie, pronta a superare. La Juventus non è in pole position nella corsa che porta a Pogba, ma scenderà in pista con l'obiettivo di arrivare, al traguardo, davanti a tutti. Il centrocampista francese resta un obiettivo di Paratici, al di là di quelle che sono le smentite di rito, per arrivarci deve battere la concorrenza del Real Madrid, al momento l'avversario più agguerrito. Non è mistero che Perez abbia intenzione di rivoluzionare le merengues, tra i volti nuovi che potrebbero vestire la maglia blanca c'è quello del Polpo Paul, uno dei grandi desideri di Zidane. La squadra più vincente in Europa ha già mosso i primi passi, ​offrendo al Manchester United il cartellino di Gareth Bale, disposto a tornare in Premier League, ma solo a certe (vantaggiose) condizioni. Uno scambio alla pari non è però quello che vuole lo United, che per aprire una trattativa chiede un ricco conguaglio, considerando l'età del gallese, 30 anni, e l'ingaggio, circa 15 milioni di euro.


JOLLY - La Juventus ​osserva e studia la strategia. Non ha mai smesso di seguire Pogba e sa che per il francese, Torino e la Juve, sono la seconda casa. Secondo Tuttosport, per arrivare al campione del Mondo, potrebbero essere sacrificati Dybala o Douglas Costa, il cui futuro non è certo di essere bianconero. A Old Trafford gradiscono soprattutto il brasiliano, costato tra prestito oneroso e riscatto, 45 milioni di euro, la stessa valutazione che fanno ora i bianconeri. Un aiuto potrebbe arrivare da Pogba, che ha già detto ai compagni che lascerà Manchester, ma non ha espresso preferenze sulla nuova destinazione.