Calciomercato.com

Prandelli: 'Giuseppe Rossi sapeva di non essere tra i 23'. Che bordate a Destro!

Prandelli: 'Giuseppe Rossi sapeva di non essere tra i 23'. Che bordate a Destro!

Non si è fatta attendere, alla vigilia dell'amichevole di Perugia col Lussemburgo, la replica del ct della Nazionale Cesare Prandelli allo sfogo di Giuseppe Rossi e del suo entourage dopo la decisione di escluderlo dall'elenco dei convocati per il Mondiale: "Rossi? Non me l'aspettavo. Mi hanno messo in difficoltà, sono costretto a chiarire. Mi sono incontrato con lui il 7 maggio scorso alle 6 di pomeriggio. Sono andato con l'intenzione di dire che non era nei 30. Ho detto più volte a Giuseppe che non era nei 23: è stata una decisione sofferta, perchè ho lasciato a casa un ragazzo straordinario. Ha accettato la sfida bella di essere nei 30 e provarci, ma avevo detto a Rossi che non era nei 23". Prandelli ha aggiunto: "I dati di Rossi erano buoni, certi altri meno buoni. Ma non è tanto questo, Rossi non ha mai completato il percorso di guargione; certe affermazioni ripetute sono violenza. Per me non sentire la verità è stata violenza".

Sull'affetto dei tifosi in vista del Mondiale: "La gente ha voglia di stare vicina alla Nazionale. Nella storia non siamo mai partiti con grandi squilli di tromba. Si sta creando uno spirito forte".

Su Destro: "Due giocatori sono venuti pensando di essere fuori dai 23 e son dentro. Le scelte sono scelte e vanno accettate. Ho Insigne esterno e 2 punte centrali. Con Destro ho parlato davanti a testimoni. Gli dissi, non hai nulla da dirmi? No. E allora lasciami l'email...".

Su Balotelli: "E' affaticato dal lavoro, mai lavorato così tanto e bene. Lo troverete in forma straordinaria".

La formazione contro il Lussemburgo: "Buffon Abate Barzagli, Chiellini, De Sciglio, De Rossi, Pirlo, Verratti, Marchisio, Candreva, Balotelli". Sto ancora provando. Penseremo all'Inghilterra la settimana prima. Cercheremo di camuffare"

Altre notizie