4
Un vero e proprio terremoto in Premier League: i club d'Oltremanica hanno annunciato il futuro dei giocatori in scadenza di contratto, e tra i tanti non confermati spiccano i nomi di molti big. Usati garantiti insieme ad emergenti di cui si diceva un gran bene, ma che non hanno reso come si sperava, e a flop irrecuperabili. Anche i top club non scherzano, con il Chelsea ad aver messo alla porta ben 10 calciatori, tra cui leggende come Lampard e Ashley Cole oltre al vecchio Samuel Eto'o, seguito dal Manchester City con 8 e da Liverpool, Arsenal e United con 7, tra cui Nemanja Vidic (passato all’Inter), Ryan Giggs (che si è ritirato come Craig Bellamy del Cardiff) e Rio Ferdinand, mentre nella lista Gunners non figurano a sorpresa Bacary Sagna e Lukas Fabianski, che però se ne andranno a breve. Per questo motivo abbiamo deciso di creare una formazione, una Top 11 dei giocatori in scadenza di contratto, con le rispettive riserve, dato che il panorama degli svincolati d'Oltremanica è particolarmente ricco in questa stagione. Vediamo dunque questa ipotetica formazione, che potrebbe essere utile alle dirigenze dei club italiani, desiderose di fare affari a costo zero, almeno per quanto concerne il cartellino:

PORTIERI - In porta abbiamo scelto come titolare il secondo del Manchester City, Costel Pantilimon, gigante rumeno classe '87, che ha disputato 18 presenze in stagione, ma è chiuso dal titolare della nazionale inglese Hart, e per questo i Citizens hanno deciso di non rinnovargli il contratto. Potrebbe essere un buon affare per i club di Serie A alla ricerca di un portiere dalla sicura affidabilità e dal fisico possente, anche se i mezzi tecnici non sono eccelsi. Come riserve, a proposito di usati sicuri, due ultratrentenni che possono ancora dire la loro: Julian Speroni del Crystal Palace, classe '79 ma con un buon campionato alle spalle, e il brasiliano ex Tottenham Heurelho Gomes, che proprio nelle ultime ore ha firmato con il Watford della famiglia Pozzo.

DIFENSORI - Il primo nome è sicuramente quello di Ashley Cole, in scadenza di contratto col Chelsea dopo quasi nove anni, e già cercato da alcune big italiane, come Inter e Juventus, ma vicinissimo ad accasarsi in Francia, al Monaco. Un altro giocatore in procinto di liberarsi dal retrocesso Fulham è John Heitinga, trentunenne difensore olandese, che ha sempre avuto molti ammiratori in Italia, soprattutto a Roma, sponda giallorossa: Sabatini a gennaio era ad un passo dall'ex Everton, potrebbe riprovarci nel mercato estivo. A Roma ha giocato e lasciato un buon ricordo anche un altro giocatore che lascerà il Fulham, il terzino sinistro norvegese John Arne Riise. Spostandoci a Manchester, sponda City, il nome che salta subito all'occhio è quello di Joleon Lescott, centrale inglese classe '82: il futuro è incerto, tra Besiktas e rinnovo con il club allenato da Pellegrini. Le riserve non sono assolutamente inferiori ai titolari, in questa speciale formazione: si parte da Rio Ferdinand, capitano di mille battaglie con il Manchester United e voglioso di disputare almeno un'altra stagione di buon livello, dopo l'infortunio che lo ha penalizzato nell'ultima. Completano il reparto due svincolati del Sunderland, l'italiano ex Napoli, Udinese e Liverpool Andrea Dossena, che potrebbe fare ritorno nel Bel Paese, e il ruvido centrale spagnolo Carlos Cuellar, che potrebbe con la sua esperienza sistemare la retroguardia di qualche medio-piccola del nostro campionato, oltre che un futuro avversario dell'Italia ai mondiali, il capitano dell'Uruguay Diego Lugano, che ha disputato l'ultima stagione nel WBA.

CENTROCAMPISTI - Si parte subito forte anche sulla mediana, il primo nome è da brividi: Frank Lampard, sogno dell'Inter di Mourinho, probabilmente concluderà la sua avventura con i blues proprio a causa del tecnico portoghese; è vero che il nazionale inglese ha trentasei anni, ma è anche vero che portarlo anche solo per un anno in Italia conferirebbe grande lustro al nostro campionato. Chissamai che qualche club che disputa le Coppe ci possa pensare. Anche a centrocampo il Fulham partecipa copiosamente alla formazione degli svincolati: Steve Sidwell, classe'82, in premier dal 1999 con Arsenal, Reading, Chelsea, Aston Villa e Fulham appunto, e Mahmadou Diarra, mediano ex Real Madrid, per lungo tempo accostato al Milan nelle passate stagioni. Tra gli svincolati c'è anche Gareth Barry del City, che potrebbe essere riscattato dall'Everton dopo l'ultima parte della stagione trascorsa proprio sulla sponda blu della Mersey; per lui si era parlato anche di un interesse del Napoli. Un altro prospetto interessante è quello di Kagisho Dikgacoi, 30enne del Crystal Palace: il sudafricano è un'autentica diga a centrocampo, ed è capace di segnare anche qualche gol. Infine è da citare uno dei protagonisti della cavalcata fino alla finale di FA Cup della sorpresa Hull City: Matty Fryatt, centrocampista britannico con il vizio del gol.
ATTACCANTI - In attacco si parte da alcune ex conoscenze italiane: da Samuel Eto'o, protagonista assoluto dell'anno del Triplete in casa Inter e più volte accostato a Roma e Juventus, a Nicklas Bendtner, che invece in Italia viene ricordato più perle scorribande notturne che per le prestazioni con la maglia della Juve, senza dimenticare Kiko Macheda, che sarà svincolato dallo United dopo le ultime stagioni deludenti, anche con le maglie di Sampdoria e Stoccarda. L'Arsenal libera la punta 28enne coreana Park Chu Young, mai realmente apprezzato a Londra, e il Crystal Palace non rinnova il contratto alla punta marocchina Marouane Chamakh, autore comunque di 5 gol con la maglia degli Eagles. Vanno menzionati anche Nathan Delfouneso, classe '91 dell'Aston Villa in prestito al Blackpool nelle ultime due stagioni, e Shola Ameobi, una vita nel Newcastle, con ben 132 presenze e 23 gol

 
Formazione: Pantilimon; Ashley Cole, Lescott, Heitinga, Riise; Lampard, Sidwell, Barry, Fryatt; Eto'o, Chamakh.

Riserve: Speroni; Rio Ferdinand, Dossena, Cuellar, Lugano; Diarra, Dikgacoi; Macheda, Park Chu Young, Delfouneso, Bendtner, Ameobi.