Commenta per primo

Odilio Rodrigues Filho, presidente ad interim del Santos, ai microfoni di la Folha de San Paulo torna sulla cessione di Neymar al Barcellona: "Abbiamo avuto un termine tassativo di venderlo, imposto da suo padre, che è stato l'inizio della Confederations Cup, il 15 giugno. Abbiamo trascorso due mesi cercando di rinnovare il suo contratto fino al 2016, ma suo papà ha detto: 'Mio figlio non ha intenzione di rimanere un minuto di più rispetto alla fine del suo contratto nel 2014'. Ne abbiamo subito le conseguenze, ma in passato il Santos ha affrontato la perdita di Pelè e di altri idoli".