Commenta per primo

 

Javier Pastore è pronto a salutare l'Italia. Il Presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, ai microfoni di Sky Sport 24 annuncia: "Martedì ci incontreremo con Simonian, ci sono tre, quattro richieste - dice - Paris Saint Germain e Chelsea su tutte e può darsi qualcosa in Spagna. Le italiane attraverso i giornali sono tutte interessate al giocatore argentino. Il Milan? No, il loro budget non prevede un giocatore così costoso. Pastore mi augurerei sinceramente che andasse a giocare all'estero, per non averlo da avversario. Leonardo mi ha chiamato, lui è una persona molto brava e corretta, ha manifestato un interessamento per il calciatore".
 
Poi Zamparini risponde così alla proposta lanciata dal patron della Fiorentina, Diego Della Valle, per incontrarsi attorno a un tavolo 'pacificatore' sulla questione calciopoli: "Perchè dovrei sedermi attorno a un tavolo? Non ci penso proprio - dice - le società medio-piccole sono state vittime per 15 anni di questo sistema, cosa devono sedersi a fare? Io non mi siedo da nessuna parte. Il nostro è un Paese strano, si tiene in piedi una svolta dolorosa per il nostro calcio e per le società, tra cui la mia, che hanno subito quel sistema anzichè pensare a come migliorare le cose. Al massimo ci si può sedere a un tavolo per migliorare l'organizzazione del calcio, farlo per demagogia non serve a nulla".