Commenta per primo
Settantanove giorni dopo il 3-0 dell’Olimpico agli Europei, Italia e Svizzera si ritrovano una di fronte all’altra nelle qualificazioni mondiali. Il pareggio con la Bulgaria ha allungato l’imbattibilità dell’Italia di Roberto Mancini a 35 partite, record assoluto (agganciate Brasile e Spagna), ma ha rallentato leggermente la marcia verso il Qatar. La sfida di domenica sera a Basilea potrebbe essere decisiva per le sorti del Girone C. I numeri, nonostante il mezzo passo falso con la Bulgaria, sono sempre dalla parte della Nazionale italiana: 29 vittorie, 22 pareggi e sole 8 sconfitte nel bilancio generale con i rossocrociati con i quali l’Italia è imbattuta da 28 anni. Logico quindi che Chiellini e compagni partano da favoriti, si legge in una nota, tanto che il successo azzurro si gioca a 1,92 contro il 3,90 dei padroni di casa mentre per il pareggio si scende a 3,40. I ragazzi di Mancini però non devono abbassare la guardia perché la storia dice che, in Svizzera, l’Italia non ha mai vinto in gare ufficiali. Negli ultimi dieci incroci, in otto occasioni si sono registrate partite con meno di tre gol complessive: ecco quindi che l’Under, a 1,70, si fa preferire all’Over, dato a 2,05. Un classico 0-2 per gli Azzurri si gioca a 9,00 mentre lo stesso punteggio per la Svizzera pagherebbe 21 volte la posta. Roberto Mancini, per centrare tre punti fondamentali nella corsa al Mondiale, si affida ai suoi uomini-gol. Federico Chiesa ha mostrato, contro la Bulgaria, di avere il piede caldo e sogna di ripetersi a Basilea dove una sua rete è data a 3,50. Ciro Immobile non si è dimenticato il gol del 16 giugno scorso a Sommer e, dopo l’assist vincente all’esterno della Juventus, vuole lasciare il segno: il bomber della Lazio è il maggior candidato a entrare nel tabellino dei marcatori vista la quota di 2,75. Donnarumma e compagni dovranno prestare molta attenzione a Haris Seferovic: è lui, a 3,75, il pericolo numero 1 della formazione di Petkovic. Complicato, invece, che Manuel Locatelli, al rientro dopo il turno di squalifica, possa ripetere la doppietta dell’ultimo incrocio con la Svizzera, ipotesi che pagherebbe 50 volte la posta.