Commenta per primo
Ricardo Quaresma, intervenuto ai microfoni di BeIN Sport, ha parlato dell'addio forzato al Besiktas, a causa di una decisione del presidente: "Ho sempre detto che in Turchia avrei giocato solo per il Besiktas, ma sono stato costretto ad andarmene perché il presidente ha deciso così. Penso che il modo in cui mi hanno mandato via sia assurdo. Non ho avuto occasione di salutare i tifosi, i compagni di squadra e lo staff del Besiktas, persone che ammiro molto. Se c’è qualcuno a cui dovrei essere grato sono i tifosi del Besiktas, che mi hanno sempre supportato anche in tempi difficili. Sfortunatamente, il presidente non mi voleva lì".