Suole, tunnel, recuperi palla, giocate in verticale e inserimenti costanti. La classe di un brasiliano nella testa di un centrocampista europeo: se molti si aspettavano un calciatore funambolico, che dava più importanza all'estertia che al contenuto, tutti si sono ritrovati un centrocampista moderno. Lucas Paquetá sta conquistando il Milan a suon di prestazioni convincenti: un giocatore di qualità che si butta nello spazio, complementare a Kessie e Bakayoko, capace di duettare con Calhanoglu (non è un caso che il turco sia rinato con la crescita del brasiliano): a Gattuso mancava uno così

CAMBIA IL MERCATO - "Esterno o mezzala? Mezzala". Così, senza dubbi, in conferenza stampa. E da mezzala il classe '97 sta mostrando tutto il suo valore. Centrocampista, così come quel Bonaventura che tornerà la prossima stagione. Se verrà riscattato Tiemoué Bakayoko al termine della stagione (ad aprile si entrerà nel vivo dei colloqui con il Chelsea, col Milan e il giocatore che vogliono proseguire insieme), i rossoneri si ritroveranno con un reparto completo e vario, con un investimento nel reparto che probabilmente verrà fatto su un giovane di prospettiva. Per questi motivi, il Milan andrà all-in su un esterno offensivo. 

TUTTI I NOMI - Già a gennaio Leonardo e Maldini ci hanno provato,  per un esterno; in estate, con più tempo, valuteranno il da farsi, ma il vero investimento sarà fatto proprio in quel ruolo. I nomi? Allan Saint-Maximin del Nizza, Gerard Deulofeu del Watford e Florian Thauvin del Marsiglia. Un classe '97, un classe '94, un classe '93: gioventù, freschezza e qualità. La stessa di Paquetá, che ha cambiato il Milan. E anche il mercato.

@AngeTaglieri88