Commenta per primo

Sarà per la presenza di Cesare Prandelli come c.t., e di tutto quello stesso staff che per cinque anni ha lavorato a Firenze per portare la squadra viola ai vertici del campionato italiano, e per la presenza di tre giocatori dell'attuale rosa a disposizione di Mihahlovic (Riccardo Montolivo, Alberto Gilardino e Lorenzo De Silvestri), ma Coverciano, più che casa azzurri, sembra casa Fiorentina. Il gruppo di elementi gigliati o ex che hanno vestito la casacca viola è rinfoltito dalla presenza di Angelo Palombo, Giampaolo Pazzini e dal fiorentino d.o.c. Emiliano Viviano che, come ha raccontato nei giorni scorsi Montolivo, chiede sempre notizie della sua squadra del cuore, sogno forse irrealizzato della sua carriera.

Ma anche in termini di visite al gruppo azzurro si può parlare di mondo Fiorentina alla ribalta, se è vero che martedì oltre all'ex massaggiatore Maurizio Fagorzi si è visto al centro tecnico di Coverciano il cognato di Cesare Prandelli, Alberto Caffi, il magazziniere viola Leonardo Marchetti, oltre che i figli del c.t. azzurro, Nicolò - che ha fatto parte dello staff atletico della Fiorentina fino all'anno scorso - e Carolina, mentre ieri si è visto dopo pranzo il team manager viola Roberto Ripa.