31

Mino Raiola parla di Mario Balotelli e di Paul Pogba ai microfoni di Mediaset Premium e Sky. 

Su Balotelli: "La speranza è vederlo giocare e dare una mano alla squadra. C'è un'attenzione un po' esagerata su di lui ma non possiamo farci nulla, dobbiamo accettarlo. Anche in Inghilterra c'era un'attenzione esagerata, anche se gestibile. Qui vengono pompate sempre le notizie, vorrei parlare solo di calcio per lui. Soluzione drastica? Presto per parlare di cose qui, non va bene significa non va bene. Calmiamoci tutti, forse anche noi siamo colpevoli, faremo un'analisi col Milan. Può lasciare l'Italia per questa ragione? Sicuramente l'Italia non sarà la fine della sua carriera, ma abbiamo altri 4 anni col Milan e non pensiamo di voler lasciare l'Italia per questa ragione. Non vorrei lasciasse il paese per troppa pressione mediatica". 

Su Pogba: "Le parole di Agnelli sono state prese in un contesto e strumentalizzate. E' chiaro che l'Italia non è più il paese dove arrivano i grandi giocatori e ci restano per tutta la carriera, il presidente della Juve ha fatto un discorso intelligente e avanzato proposte altrettanto intelligenti. Io voglio sapere chi al mondo può rifiutare una proposta indecente.... Certe offerte vanno sempre accettate a mio avviso".