Handanovic 6,5: Inoperoso nel primo tempo. Nel secondo respinge di riflesso a Knasmullner, appena entrato.

Cedric 5,5: Pensa al sodo e gioca facile. Anche troppo.

de Vrij 6: Partita attenta, l’unica leggerezza la commette in marcatura su Knasmullner, che impegna Handanovic.

Miranda 6: Partita tranquilla contro avversari modesti.

Asamoah 5,5: Sulla sua corsia di appartenenza non soffre mai le avanzate avversarie, ma si sta abituando a fare il suo in difesa e capita anche che si perda in qualche leggerezza.

Vecino 5,5: Primo tempo di confusione, migliora quando Lautaro sblocca il match. Di testa sfiora il 2-0.

Borja Valero 6: Tra i migliori dei suoi. Tocca e smista molti palloni nel tentativo di non far rimpiangere Brozovic.

Politano 5: Fumoso e poco concreto. Solo un buon cross sulla testa di Vecino.

(Dal 33’ s.t. Candreva: s.v.)

Nainggolan 6: Non ha ancora i 90’ nelle gambe e il secondo tempo ne è la ripresa. Ciabatta un buon assist di Perisic. La sufficienza è di fiducia e per il buon primo tempo.

(Dal 37’ s.t. D’Ambrosio: s.v.)

Perisic 5: Trascorre i primi 45’ a correre come un dannato, senza costruire granché. Sbaglia un’infinità di palloni, che tocca con estrema sufficienza.

Lautaro Martinez 6,5: Sostituisce Icardi lì davanti e si procura il rigore che lui stesso trasforma.


Spalletti 5,5: Vince Una partita delicata, ma giocando male e contro avversari estremamente più deboli.

RAPID VIENNA 

Strebinger: 6

Potzmann: 5,5

Sonnleitner: 6

Hofmann: 6

Bolingoli: 6

Grahovac: 5,5

(Dal 19’ s.t. Knasmullner 6,5)

Ljubicic: 6

Thurnwald: 5

(Dall’ 8’ s.t. Schobesberger: 5,5)

Schwab: 6

Ivan: 6,5

Berisha: 5


Kuhbauer: 6