5
Il Sassuolo Primavera non smette di regalare sali e scendi di grandi emozioni e dopo un'annata non proprio esaltante è ripartita alla grande nell'esordio stagionale contro la Roma anche se dimenticandosi di giocare i primi 35 minuti di partita. Sì perchè gli uomini di Stefano Morrone, che in estate ha preso il posto di Felice Tufano (tornato alla Sampdoria) dopo 27 minuti erano sotto 3-0 al Tre Fontane. Poi i cambi, subito e senza pensarci e soprattutto un gol, quello di Giacomo Raspadori, che ha dato il via alla rimonta fino al 5-3 finale.

NUOVO BERARDI - Classe 2000 Raspodori nasce e cresce calcisticamente nel Sassuolo a parte una breve parentesi nel Progresso società nei dintorni di Bologna da dove lui arriva. Con la casacca neroverde addosso fa tutta la trafila delle giovanili e l'anno scorso viene promosso in Primavera dove al primo anno da sotto età chiude con 9 gol e 6 assist in 31 partite. Prima punta atipica dato il fisico non strutturato ha giocato spesso da esterno d'attacco di sinistra. Ricorda per fisicità duttilità offensiva e tecnica Domenico Berardi con cui ha anche tanti altri punti di contatto. Rispetto alla punta calabrese Raspadori è però ambidestro, frutto del lavoro portato avanti da giovane con il fratello Enrico, anche lui calciatore e di due anni più grande ma con meno fortuna alle spalle.

BLINDATO - Il Sassuolo punta forte, fortissimo su di lui tanto che per tanti addetti ai lavori Raspadori è il miglior talento cresciuto nel vivaio strutturato da Francesco Palmieri dopo Nicholas Pierini, che tanto bene sta facendo allo Spezia in prestito. Per i neroverdi Raspadori non si tocca e infatti nel corso dell'estate è arrivato il rinnovo di contratto fino al 30 giugno 2022

 
L'AMMAZZA-ROMA TIFA INTER E IN FUTURO... - Il gol che ha spianato la strada alla rimonta contro la Roma non è il primo segnato ai giallorossi che già nella passata stagione si erano scontrate con la verve offensiva di Raspadori. Il gol non è stata l'unica giocata positiva, ovviamente, e dalle sue giocate sono arrivati anche i gol di Kolaj e Viero. L'ammazza-Roma sogna l'esordio in prima squadra, con cui ha svolto anche tutto il ritiro estivo ma ha anche un altro obiettivo. Proprio come Berardi Giacomo tifa Inter e i nerazzurri, insieme a Torino e Sampdoria si è informata sulla possibilità di acquistarlo. Per il Sassuolo però è intoccabile e il rinnovo firmato in estate ne è la riprova.