5
Matteo Renzi, intervenuto nell'enews, ribadisce il proprio favore alla ripresa della Serie A: "Per tutti quelli che dicono: "non è una priorità", ricordo che il calcio finanzia larga parte dello sport italiano. E in molti altri Paesi hanno già ripreso. E se uno ha il coronavirus? Semplice. Se ha il coronavirus, lascia il ritiro e va in quarantena. Ma la squadra gioca e il contagiato risulta tra gli infortunati. Bloccare tutta la squadra in caso di positività di un singolo è assurdo. Noi combatteremo perché il calcio riparta. Basta snobismi, dal calcio dipendono molti posti di lavoro, passioni, interessi".​