22
Il Real Madrid è pronto ad intraprendere un’altra, ennesima, campagna acquisti “galattica”: la spesa faraonica della scorsa estate, rivelatasi tutt’altro che soddisfacente, non ha frenato la voglia di Florentino Perez e Zinedine Zidane di calare fior di quattrini per migliorare una rosa che vanta già elementi di assoluto rispetto. Per la prossima finestra di mercato, le Merengues hanno stilato una lista di nomi che, pur essendo probabilmente ancora aperta, sarebbe capace di costruire un ‘once de gala’ tutto nuovo, capace di far paura pur rimanendo su carta.

PORTIERE – Tra i pali, al momento, il nome più caldo è quello di Gianluigi Donnarumma: già accostato negli scorsi anni ai Blancos, sembra ormai arrivato il momento giusto per il cambio di maglia. Mino Raiola non aspetta altro che indirizzare il proprio pupillo verso lidi più prestigiosi del Milan.

DIFENSORI – La difesa è il reparto che, ad oggi, rischia di subire più modifiche: i contratti di capitan Sergio Ramos e Marcelo si avviano verso la scadenza, così come non è scontata la permanenza di Varane. Dunque, Milan Skriniar e Dayot Upamecano potrebbero essere i rinforzi giusti per colmare il vuoto al centro della retroguardia, mentre David Alaba è l’indiziato numero uno a ereditare la “camiseta” del laterale carioca.
CENTROCAMPISTI – Nella zona mediana del campo sono tanti i nomi che interessano: Paul Pogba è ovviamente il primo di questi, probabilmente quello su cui le Merengues concentreranno le proprie forze. Eduardo Camavinga, classe 2002 di proprietà del Rennes, è da mesi nei radar del club, ma 42 milioni per un diciottenne sono una spesa considerevole. Ancora vivo l’interesse per Fabian Ruiz, ma c'è da battere la concorrenza del Barça. Leggermente defilato Donny Van de Beek, su cui c’è anche il Manchester United.

ATTACCANTI – E qui viene il bello: per quanto riguarda il reparto offensivo, il Real Madrid non ha mai badato troppo a spese. Anzi, dopo le delusioni provocate dagli affari Jovic, Mariano Diaz e Hazard si direbbe che, alle spese, non ci baderanno neanche quest’estate. L’obiettivo più concreto corrisponde al nome di Erling Braut Haaland, il “Golden Boy” che in questa stagione, tra Salisburgo e Borussia Dortmund, ha segnato grappoli di gol. Il vuoto lasciato dalla partenza di Cristiano Ronaldo, invece, potrebbe essere colmato da Kylian Mbappé: Madrid potrebbe essere la piazza giusta per il definitivo salto di qualità del gioiello francese di proprietà del PSG. Ultimo, ma non per importanza, Sadio Mané: non ritenuto incedibile dal Liverpool, sarebbe l’ultimo tassello di un attacco più che galattico.

@Ferdinandogagl3