96
Dan Friedkin corre da solo, e il traguardo sembra davvero vicino. ​Come riporta il quotidiano del Kuwait Aljarida, la corsa di Al Baker per subentrare a Pallotta si è infatti conclusa. La cordata non è stata in grado di trovare un accordo con i soci in modo da presentare un’offerta congrua per acquistare il club giallorosso. Il gruppo del Kuwait – spiega ancora Aljarida – è stato messo in una posizione difficile da James Pallotta, che ha concesso loro meno di 24 ore per superare l’offerta di Friedkin. Al Baker si è consultato stamattina alle prime ore dell’alba con i suoi soci per trovare una soluzione rapida e rispondere a Pallotta. Adesso Friedkin è più vicino che mai alla Roma. L’offerta iniziale dal Kuwait era stata presentata attraverso la società di Alharith Alateeqi, delegato da Fahad Al Baker, circa due settimane fa, mentre Alateeqi aveva inviato le prime manifestazioni di interesse già un mese fa.
FRIEDKIN - Si spiana la strada per Friedkin, che da tempo ha presentato un'offerta vincolante. ​Le notizie che giungono dagli Usa, infatti, fanno registrare un’accelerazione sul fronte dei rapporto fra James Pallotta e il magnate texano. L’offerta da 490 milioni (di immediata disponibilità per l’acquirente) più gli 85 per l'aumento di capitale è pronta da tempo e aspetta solo di essere controfirmata dal presidente dopo le firme del gruppo Friedkin. Entro il 7 agosto potrebbe arrivare la fumata bianca sul contratto preliminare, poi ci saranno tempi brevi per concludere definitivamente l'affare. Il traguardo è vicino.